Twitter: partnership con Square per effettuare donazioni con un tweet

Twitter si è sempre contraddistinto per essere il social media più utilizzato dai politici, o almeno quello a cui i media tradizionali danno più risalto.
Presto potrebbe divenire il più amato dagli stessi.
Sul Blog di Twitter è stata annunciata la partnership tra Twitter e Square, una compagnia di San Francisco specializzata in servizi finanziari.

Questa collaborazione vede la sua prima esperienza nella raccolta fondi in occasione delle elezioni politiche in programma negli Stati Uniti nel 2016.
Square Cash, servizio online  di Square che facilita il deposito e i pagamenti web e mobile, permetterà ai candidati politici di richiedere ai loro follower una donazione attraverso un tweet.

Twitter: partnership con Square per effettuare donazioni con un tweet

I candidati dovranno creare un account Business sul sito cash.me, inviare un’email all’indirizzo ufficiale della piattaforma che provvederà al controllo della campagna politica e la veridicità dei dati. Solo successivamente il candidato potrà utilizzare il sito per la sua personale campagna di raccolta fondi.

I tweet generati in automatico da Square Cash saranno caratterizzati dal pulsante “Contribute”.

I follower dei candidati che cliccheranno sul tweet potranno scegliere l’importo da donare e inserire direttamente il numero della carta di credito, senza esser rimandati su siti esterni per completare l’operazione.

Twitter: partnership con Square per effettuare donazioni con un tweet

Si spera che questa nuova modalità di consenso politico ben presto verrà adottata anche in altre realtà e per altri scopi, quali donazioni e attività di supporto a cause umanitarie, come già accaduto per Facebook e Google.

@AlessiaCuoco

Follow me

Alessia Cuoco

Laureata in Comunicazione d'impresa e pubblica presso l'Università degli Studi di Salerno, innamorata del web marketing e di tutte le sue sfumature. Social media manager e web content manager dell'Osservatorio Culture Giovanili Ocpg.
Alessia Cuoco
Follow me

Rispondi