Facebook Places, design rinnovato e ottica lungimirante

Facebook Places si rifà il look e la notizia passa abbastanza in sordina, probabilmente perché l’operazione è ancora in corso d’opera.
L’area del social destinata all’esplorazione dei luoghi e delle proprie attrattive è stata completamente ridisegnata in una modalità che, per quanto mi riguarda, valuto assolutamente impeccabile. A scovarla è stato Matteo Gamba.
Per Facebook Places un nuovo design minimale e visuale. Un campo di ricerca all’interno del quale inserire la località d’interesse e una serie di risultati, in formato immagine, per ciascuna categoria.
Curiosi di conoscere la vecchia veste grafica? Cliccate qui.
Cerchi luoghi a Napoli? Un’immagine suggestiva capeggerà in alto, seguita da numerosi riquadri che ti mostreranno, ordinati per gradimento di amici e utenti in genere, ristoranti, hotel, attrazioni pubbliche e molto altro ancora.

la nuova veste grafica di facebook placesIl sistema è semplice, a dirsi. Facebook traccia tutti check-in dei propri utenti, i feedback che questi rilasciano, tra di like, condivisioni e recensioni, e ne fa una pagina unica.

All’atto della ricerca, Facebook Places diviene “Cosa fare a..”.

Non è una semplice ricerca di luoghi, ma è una ricerca di luoghi di interesse, basati su gerarchie ben specifiche, dettate da esperienze e valutazioni degli altri utenti. Si tratta della digitalizzazione del consiglio di un amico.
Lo strumento si preannuncia assolutamente specifico, capace di ricercare anche piccole località e di offrire per queste tutti i punti di interesse, oltre che un’utile mappa che segnala le distanze dai centri più facilmente raggiungibili.
Probabilmente Facebook Places non è ancora completamente fruibile. Alla ricerca “Madrid” non corrisponde alcun risultato se non la mappa e questo è tutto un dire.
Facebook Places diverrà a tutti gli effetti un servizio equivalente, e probabilmente prioritario, per conoscere e vagliare i luoghi di interesse durante i vostri viaggi, o le vostre indagini preliminari.
Un altro utile tassello va ad aggiungersi all’ecosistema Facebook, prendendo in prestito una terminologia cara a Rudy Bandiera, dal quale sarà sempre più difficile, e per certi versi inutile, uscire.

Segui Social Listening sui profili social e condividi se l’hai trovato interessante.

3 comments to “Facebook Places, design rinnovato e ottica lungimirante”

Rispondi