WhatsApp: messaggi crittografati a difesa della privacy

Aggiornamento Aprile 2016: la notizia che anticipavo a Novembre 2014 trova  finalmente una conferma esplicita. Su WhatsApp sta comparendo questo screenshot che comunica esattamente l’utilizzo di questo modello crittografico, definito “end-to-end”, che rispetto alle premesse iniziali, che trovi di seguito, dovrebbe essere operativo per tutti i sistemi operativi.

avviso crittografia


 

whatsapp applica crittografia ai vostri messaggi

source: androidworld.it

Grande svolta sulla privacy per WhatsApp.
L’applicazione di messaggistica più famosa ed “abitata” della rete ha recentemente deciso di applicare una vera e propria politica di sicurezza sulla privacy degli utenti.

LEGGI ANCHE: L’highlander del web è il messaging.

Con l’utilizzo di Textsecure, software open-source di crittografia, i vostri messaggi saranno in una botte di ferro. Gli stessi sviluppatori di WhatsApp saranno da oggi in poi impossibilitati a decifrare i vostri messaggi.
Dietro questa svolta ci sarebbe la “mano” di Facebook.

Qui l’annuncio di WhisperSystems.

A quanto pare le fasi preliminari di implementazione di Textsecure su WhatsApp sono individuabili solo oltre l’onerosa acquisizione del febbraio scorso.

LEGGI ANCHE: Infografica: La guerra fredda tra Facebook e Google. Tutti gli investimenti degli ultimi anni.

La questione è molto semplice: sarete gli unici, chiaramente insieme ai vostri interlocutori, a conoscere il contenuto dei messaggi.

WhatsApp rimescola i messaggi con una chiave crittografica a cui nessuno potrà accedere. I messaggi viaggiano in formato crittografato tra un dispositivo e salvo poi essere decodificati solo a destinazione.
Scongiurato ogni rischio di interferenze.

Si parla di un’operazione che vede coinvolti oltre 100 milioni di dispositivi mobile.

Nelle fasi iniziali, come riportato da Wired, la crittografia sarà applicata esclusivamente su Android, fatta eccezione per messaggi di gruppo, foto e video.

Siamo ancora alle fasi preliminari che, tuttavia, non dovrebbero comportare alcuna modifica alle comuni fasi di utilizzo dell’applicazione.

Sempre secondo Wired, un’esperienza assimilabile è individuabile in iMessage di Apple, che aveva già approcciato a sistemi di crittografia sui messaggi che, tuttavia, riportano delle lacune abbastanza evidenti.

Ciclicamente Facebook, e sistemi afferenti allo stesso ecosistema, mostrano una certa attenzione alle dinamiche della privacy, forse l’elemento più sensibile e, per certi versi, debole della piattaforma.

LEGGI ANCHE: Privacy Facebook: Login anonimi, la geniale trovata di Zuckerberg

In un’epoca che vede dati e informazioni sempre più aperti o accessibili in vario modo, si tratta sicuramente di una notizia che stupisce.

Segui Social Listening sui profili social e condividi se l’hai trovato interessante.

One comment to “WhatsApp: messaggi crittografati a difesa della privacy”
  1. Pingback: simpleNewz - Social Listening RSS Feed for 2014-12-07

Leave a Reply