Fenomeno Tasty: il food porn di BuzzFeed. Analisi e infografica interattiva

Tasty è sicuramente uno dei nuovi fenomeni social.
La pagina Facebook di BuzzFeed aperta solo ai primi di agosto 2015 macina interazioni diventando a tutti gli effetti un fenomeno virale.
BuzzFeed,  non a caso, rappresenta una delle esperienze più vincenti  in materia di giornalismo digitale. Basti pensare che nell’Innovation Report pubblicato nel 2014 dal New York Times si faceva riferimento proprio alla testata all digital come emblema e modello di distribuzione dei contenuti online.
Certo, poi ci sarebbe molto da dire su qualità e tipologia di contenuti, ma non è questo il focus dell’analisi.
Nell’infografica interattiva è possibile evincere la strategia, fatta prettamente di video, andando incontro alla recente tendenza che ne evidenza il gradimento di utenti e algoritmo.
Come noto,  i social nel recente periodo stanno spingendo fortemente sui contenuti video, anche in virtù dell’autoplay.
I mini video di Tasty spesso durano meno di un minuto e illustrano rapidamente ricette presentate in modo molto appetibile, entrando a pieno titolo nel filone, o per meglio dire nella tendenza, denominata food porn.
Di food porn vi avevo parlato diverso tempo fa nell’intervista che vede protagonisti Giancarlo Panico e Tommaso Niccoli, esperti in materia che ne raccontano le radici molto più profonde dell’era digitale, arrivando fino all’antica Roma.

Forse parlare e pubblicare cibo sui social non è esattamente una rivoluzione delle strategie, ma quanti possono contare riscontri di questo genere?

24 milioni di like alla pagina

Post da 3 milioni di condivisioni

Video da più di 1 milione di like

Segui Social Listening sui profili social e condividi se l’hai trovato interessante.

One Comment
  1. Pingback: Post-it - DataMediaHub

Rispondi